Dalla nostra parte, dalla loro parte. Presidio dei migranti a Ponte Chiasso

dscn6046Uno dei luoghi comuni più tristemente diffusi su chi migra è che “non abbia più niente da perdere”. L’impressione è che le decine di giovani, quasi tutti africani (la maggior parte di etnia oromo), che hanno proposto il presidio in piazzale Anna Frank a Ponte Chiasso il pomeriggio di mercoledì 7 settembre, abbiano una determinazione sconosciuta alla maggior parte di noi. Voci, cartelli e scritte di pennarello sulle braccia mandano messaggi ben chiari: Open the border! [aprite il confine!], Freedom!  [Libertà!], We are humans, not animals! [Siamo esseri umani, non animali!], Where is human right? [dove sono i diritti umani?]. La manifestazione è pacifica, vitale, spontanea. Si contano circa un centinaio di persone tra migranti, volontari indipendenti, giornalisti e simpatizzanti.

View original post 542 altre parole

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...