Eppur si muove: un piccolo passo in consiglio comunale

Un piccolo, piccolissimo passo è stato compiuto nella serata di lunedì 7 maggio in consiglio comunale a Como nella direzione di prendere coscienza dei problemi delle persone costrette a vivere in strada.

L’appello di Como senza frontiere (sottoscritto anche da Cgil Cisl e Uil e dai Giovani democratici), protocollato in mattinata all’indirizzo del sindaco e consegnato a tutti i capigruppo, ha sortito almeno un effetto: grazie all’interessamento della consigliera Barbara Minghetti e del consigliere Vittorio Nessi, una parte dell’appello, contenente alcune richieste concrete, è stata inserita in una mozione presentata dalla lista Svolta Civica. In questo modo sindaco e giunta saranno costretti a dare una risposta, anche se non sono stabiliti tempi certi.

È almeno un segnale di attenzione, per quanto piccolo, in una situazione che vede un consiglio comunale disperso in argomenti fumosi e discussioni vane, che – oltretutto – si fa persino fatica a udire, dal pubblico. Ciò non significa, ovviamente, che possa calare l’impegno da parte di chi in tutti questi mesi si è fatto carico dei problemi connessi alle migrazioni e alle condizioni di chi vive senza una fissa dimora.

Presente anche Como accoglie che ha consegnato ai consiglieri comunali un volantino con storie di ordinarie strade.

[Fabio Cani, portavoce Csf]

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Eppur si muove: un piccolo passo in consiglio comunale

  1. ecoinformazioni ha detto:

    L’ha ribloggato su .

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...