Un’ora per la pace a Como

Promossa dal Tavolo Interfedi di Como si è svolta nella serata di martedì 19 giugno l’iniziativa dedicata a Un’ora per la pace: un piccolo segno di impegno per «camminare – come hanno scritto gli organizzatori – verso la Pace con tutti i popoli che soffrono a causa della guerra».

Una settantina di persone, sotto i portici del Broletto, a fianco della Cattedrale di Como (e la compresenza di simboli laici e religiosi della storia della città è evidentemente ragione della scelta), ha partecipato all’incontro di riflessione, animato da una serie di citazioni e letture scelte dai vari gruppi religiosi (cattolici, battisti, musulmani, buddisti) e da alcune associazioni laiche.

Como senza frontiere ha contribuito con una poesia del poeta del Camerun Ndjock Ngana, intitolata Il sangue:

Chi può versare
Sangue nero
Sangue giallo
Sangue bianco
Mezzo sangue?

Il sangue non è indio, polinesiano o inglese.

Nessuno ha mai visto
Sangue ebreo
Sangue cristiano
Sangue mussulmano
Sangue buddista

Il sangue non è ricco, povero o benestante.

Il sangue è rosso

Disumano è chi lo versa
Non chi lo porta.

L’incontro si è concluso con la lettura di alcune frasi tratte dal discorso di martin Luther King tenuto il 25 marzo del 1965 a Montgomery in Alabama, e con un ricordo dei vari Paesio in cui sono tuttora in corso conflitti (con alcune strane dimenticanze, come la Turchia o il Sahara occidentale…).

[fc-ecoinformazioni]

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un’ora per la pace a Como

  1. ecoinformazioni ha detto:

    L’ha ribloggato su .

    Mi piace

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...