Fermo e foglio di via per Lorenzo Baldino giornalista e candidato a Como

Una brutta storia, una vergogna per le istituzioni, la conferma dell’involuzione autoritaria dovuta  a norme liberticide e la sensazione che invece di occuparsi della sicurezza di ciascuno di noi le forze dell’ordine debbano occuparsi di perseguire proprio le persone sulle quali la convivenza civile, la democrazia, le libertà costituzionalmente garantite si fondano. Il fermo per 5 ore di Lorenzo Baldino, studente, giornalista de Il turpiloquio, tra i fondatori e candidato della lista di cittadinanza attiva La prossima Como, ed il  foglio di via che gli è stato consegnato per espellerlo da Villa San Giovanni sono un pessimo segnale.  C’è assoluta necessità di ristabilire la legalità attaccata da norme ingiuste e da interpretazioni da stato di polizia. Nel seguito il testo integrale del racconto di Lorenzo Baldino della vicenda di cui è stato vittima.  

View original post 720 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Scegliete bene la caletta

Ricordarsi delle creme protezione pelle, degli infradito con brillanti (sai, per la sera), che siano a posto le carte di credito. E soprattutto scegliere bene la caletta. Sapete, oggi facendo il bagno non è così raro incontrare un cadavere (per un po’ i cadaveri galleggiano). Qualcosa da raccontare.

View original post 73 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Restiamo umani per vincere l’orrore e il terrore

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Diritti umani/ Il Comune non risponde, il vescovo sì

Si sa ci sono le elezioni, ma i diritti umani non seguono le tribune politiche e ci sono persone che insensibili al travaglio degli eleggibili continuano ad avere desideri banali: avere un riparo per la notte, dei servizi igienici, delle docce. Cose normali per molti, per alcuni sogni irrealizzabili in una delle città più ricche del pianeta le cui istituzioni fanno finta di non sapere che ci sono più di 100 persone che dormono in strada ogni notte. Naturale quindi la frustrazione della Bella Como che nella riunione del 22 maggio ha dovuto prendere atto del fatto che nonostante le richieste, le proposte, le disponibilità, l’offerta di pagare i costi, nonostante tutto e di più, dal Comune ancora non è arrivata alcuna risposta per una vera e propria vergogna che evidentemente la Giunta ancora in carica vuole lasciare in eredità al/ alla prossimo/ a sindaco/ a di Como. Ma nell’assemblea del 22 maggio è arrivata anche…

View original post 324 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

20 maggio/ Insieme senza muri e contro Bossi-Fini e Minniti-Orlando

Siamo stati e saremo sempre migranti, l’unica cosa illegale è la paura, per questo saremo in piazza a Milano. Arci non può dimenticare che solo cento anni fa illegali eravamo noi, quando i nostri cittadini attraversavano gli oceani  per arrivare in America.

View original post 486 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

22 maggio/ Assemblea della Como solidale

Molte sono le persone costrette a dormire per strada, spesso proprio a causa di leggi ingiuste che aumentano il divario tra legalità e giustizia. Nonostante le numerose richieste da parte della cittadinanza attiva, malgrado sia necessaria una proposta organica in vista dei nuovi arrivi previsti, non è ancora arrivata una risposta né dalla giunta Lucini né dalle autorità ecclesiastiche a cui ci siamo rivolti. Assemblea della Como solidale lunedì 22 maggio alle 20,45 all’oratorio di Rebbio. All’ordine del giorno:- aggiornamento situazione migranti; – coinvolgimento dei volontari: – rapporti con le istituzioni;- modalità e tempi di comunicazione con la cittadinanza. 

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 1 commento

Rimosse dall’autosilo Valmulini le cose degli umani rifiutati, presto in discarica anche le persone

In un paese piccolo piccolo nel quale ci sono istituzioni piccole piccole qualcuno si accorto che ci sono persone che turbano la serena quiete dell’autosilo Valmulini, monumento all’incapacità progettuale e gestionale di almeno due amministrazioni comunali comasche.

View original post 434 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Morire al Cairo/ Nessun mistero sulla tortura e uccisione di Regeni

L’incontro, organizzato da Arci book, Arci provinaicale e Arci ecoinformazioni, con Gigi Marcucci, autore insieme Antonella Beccaria diMorire al Cairo (Castelvecchi editore) si è aperto con un’ampia introduzione di Celeste Grossi dell’Arci [Leggi l’intervento] che ha evidenziato come la tortura di Regeni e la sua uccisione sono storie “normali” nella Turchia oppressa da Al Sisi. Gigi Marcucci ha quindi evidenziato come le responsabilità politiche sono del tutto chiare e  come la famiglia non solo è attiva per ottenere verità sull’uccisione di Giulio Regeni ma anche per rendere manifeste le infinite violazioni, violente e assassine dei diritti umani in Turchia, paese generosamente retribuito dall’Europa per il suo ruolo di aguzzino dei profughi. Già on line sul canale di ecoinformazioni i video di Luca Bedetti, ecoinformazioni, dell’iniziativa. [Foto Dounia Arrafi, ecoinformazioni]

Guarda sul canale di ecoinformazioni tutti i video di Luca Bedetti dell’iniziativa.

 

View original post

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

17 maggio/ Don Giusto a Migrants

Como migranti giocano al pallone ai giardini della stazione di San Giovanni

Mercoledì 17 maggio alle 20,45 don Giusto della Valle dialogherà con il giornalista Alessandro Galimberti de Il Sole 24ore. L’incotro svilupperà i temi dell’accoglienza, dei diritti dei migranti, dell’umanita negata quando non si assicurano a  tutte e tutti i diritti umani, della difficilissima situazione a Como.

View original post

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

ecoinformazioni 578

C’è il rischio che si persa il senso della realtà e che il tema migrazioni sia scambiato con la campagna di stampa pararazzista contro le organizzazioni umanitarie che salvano migliaia di vite nel mediterraneo. Anche per questo è importante l’informazione libera. Anche per questo apriamo il nostro numero 578 con l’appello sottoscritto al festival Sabir da Arci, Caritas Italiana, Acli, Asgi, Amnesty International Italia. Anche per questo aderiamo alla manifestazione del 20 maggio alla quale parteciperemo dietro gli striscioni contro l’imbarbarimento illegale e incostituzionale imposto da Minniti-Orlando e dalla maggioranza che ha approvato il testo in Parlamento.

View original post 380 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento