ecoinformazioni on air/ Mare nostrum: 500 barche a Como

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 di Metroregione di Radio popolare del 27 giugno. «La prima barca c’era già alle 6,30 stamattina in piazza della Pace a Como,  poi sono arrivate quelle dell’Arci. Alle 12 era già flotta con le barchette della solidarietà delle Donne in nero, dell’Auser e di tanti cittadini e cittadine e sono arrivate quelle più piccole in assoluto fatte da tre ragazze che arrivate in piazza Vittoria, hanno visto il mare di erba verde ai piedi della statua di Garibaldi punteggiato di imbarcazioni della solidarietà, e hanno deciso di partecipare utilizzando per la barchetta i biglietti dell’autobus.  #EuropeanSolidarity

View original post 75 altre parole

Annunci
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Piazza della Pace/ Partono i bastimenti

Già attive nel mare verde di piazza della Pace (già nota come piazza Vittoria) le barchette di Csf. La prima, battente bandiera civiltà europea, solidarietà, umanità è arrivata all’alba, poco dopo l’hanno raggiunta altre due, quelle dell’otium opposto al negotium, quelle della cultura e della buona politica. Presto ne arriveranno molte altre per la mobilitazione  #EuropeanSolidarity di Como senza frontiere. Sono bandiere italiane e plaudono alla decisione della Guardia costiera di ignorare i diktat dei razzisti al governo e dare soccorso sempre e comunque ai naufraghi, ma non sono le barchette di chi considera criminali i soccorritori e carne da macello per fini elettorali chi chiede solo di vivere. Sono le navi che ci ricordano quando noi italiani – migranti economici – abbiamo percorso il mondo per costruirci un avvenire migliore, sono le navi delle ong eroicamente impegnate a diminuire gli effetti nefasti delle politiche dei governi che hanno trasformato il…

View original post 61 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

ecoinformazioni 627

627 copertinaIn questo 627 tra censimenti, razzismo politico e non, intimidazioni fasciste, spuntano delle barchette; per l’esattezza, le barchette di carta che Como senza frontiere farà “navigare” in piazza Vittoria mercoledì 27 giugno per l’iniziativa di mobilitazione Solidarietà europea, uno scenario che si presenterà nelle piazze in tutta Europa.

View original post 73 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

27 giugno/ A Como per #EuropeanSolidarity le barchette di carta di Csf

#EuropeanSolidarity, il 27 giugno una grande mobilitazione europea per chiedere ai governi di fare la propria parte sull’accoglienza, cambiare il Regolamento di Dublino e aprire vie legali e sicure d’accesso all’Unione.. A Como la mobilitazione è sostenuta da Como senza frontiere che invita a preparare e portare le barchette di carta in piazza Vittoria e lasciarle navigare nel prato sottostante la statua di Garibaldi. Ognuno/a  lo farà quando preferisce nella giornata di mercoledì 27 giugno. Info: www.europeansolidarity.eu.

Scarica il volantino

Scarica la barchetta

L’indicazione europea è privilegiare le 18 come ora nella quale lasciare le barchette. A Como saranno lasciate nel corso dell’intera giornata del 27 giugno.

#EuropeanSolidarity, il 27 giugno una grande mobilitazione europea per chiedere ai governi di fare la propria parte sull’accoglienza, cambiare il Regolamento di Dublino e aprire vie legali e sicure d’accesso all’Unione.

È l’iniziativa lanciata da una rete di Ong, organizzazioni europee e personalità attive sui temi dei diritti civili, dell’accoglienza e dell’integrazione, per chiedere ai governi Ue, che prenderanno parte al Consiglio europeo del prossimo 28 giugno, di abbandonare gli egoismi nazionali, modificare il regolamento di Dublino e dare finalmente sostanza al principio di solidarietà su cui è fondata l’Unione europea.

Chiedere asilo in Europa è un diritto, ma regole e politiche ingiuste continuano a far pagare a chi cerca rifugio l’incapacità dei Governi di affrontare sfide comuni con risposte comuni, come successo alle 629 persone bloccate in mare sull’Aquarius– si legge nell’appello che invita alla mobilitazione dei cittadini europei il 27 giugno -. La battaglia per la solidarietà europea non si fa sulla pelle delle persone in mare ma cambiando le regole sbagliate come il Regolamento di Dublino, che lasciano le maggiori responsabilità sui Paesi di Confine. Il Parlamento europeo ha già votato a larga maggioranza per superare l’ingiusto criterio del ‘primo Paese di accesso’e sostituirlo con un sistema di ricollocamento automatico che valorizza i legami significativi dei richiedenti e impone a tutti i Paesi di fare la propria parte”.

Ai cittadini europei che prenderanno parte alla mobilitazione verrà chiesto di mandare email e tweet ai Capi di Stato e di governo, e di riempire le piazze europee di barchette di carta per chiedere a tutti i Governi, che si riuniscono l’indomani al Consiglio europeo, di fare la propria parte sull’accoglienza. Un simbolo ancor più denso di significato dopo la vicenda Aquarius che ha infiammato il dibattito europeo.

Gli hashtag della mobilitazione sono #EuropeanSolidarity e #changeDublin.

Per prendere parte alla mobilitazione basterà collegarsi al sito web della campagnawww.europeansolidarity.eu, attraverso il quale gli aderenti alla mobilitazione potranno indicare la piazza europea dove portare la propria barchetta il 27 giugno, inviare i messaggi ai propri capi di governo e ricevere informazioni logistiche sulla mobilitazione.

A Como l’iniziativa è animata dalla rete  Como senza frantiere. Prepariamo e portiamo le nostre barchette di carta a Como in piazza Vittoria e lasciamole navigare nel prato sottostante la statua di Garibaldi. Facciamolo ognuno quando preferisce nella giornata di mercoledì 27 giugno. Como senza frontiere aderisce all’iniziativa di mobilitazioneSolidarietà europea. Il 27 giugno gli attivisti e le attiviste delle diverse organizzazioni aderenti alla rete, cittadini e cittadine,  lasceranno  a Como (come accade in tutt’Europa)  in piazza della Pace (già nota come piazza Vittoria), nel prato ai piedi della statua di Garibaldi, barchette di carta, simbolo del diritto dei migranti a essere accolti in Europa, per ottenere il concreto impegno dell’Europa a dare sostanza al principio di solidarietà che è fondamento dell’Unione e della nostra cultura, a cambiare il Regolamento di Dublino nella direzione già indicata dal Parlamento europeo e di aprire vie legali e sicure per l’accesso in tutti i Paesi Ue. 

Partecipa a Como e diffondi l’evento facebook 

Tutorial per fare le barchette

Un’altra Europa c’è già, un’Europa che accoglie, aperta e solidale – concludono i promotori della mobilitazione nell’appello –il 27 giugno facciamola vedere”.

La campagna è promossa da:

Organizzazioni: Save the children – Oxfam – Amnesty International Italia – Emergency Onlus – CGIL Nazionale – ARCI nazionale – Tavolo Nazionale Asilo – ASGI – Forum per cambiare l’Ordine delle Cose – Zalab – Train of hope (Wien) – Mediterranean Hope (Programma Rifugiati e Migranti della FCEI) – Comunità di Sant’Egidio – Baobab Experience – ProActiva Open Arms – Caritas Italiana – ACLI nazionale – A buon diritto – EP Progressive Caucus – CIAC ONLUS – Intersos – CIR – MEDU (Medici per i diritti umani) – Fondazione Migrantes – Diaconia Valdese – Rete nazionale Europasilo – I.C.S.(Consorzio Italiano di Solidarietà) – Possibile – Coalizione civica Bologna – GVC – Fondazione Finanza etica – Comitato Giustizia e verità per i nuovi Desaparecidos – Casa dei diritti sociali – ARCS – AOI – Centro sociale “Ex Canapificio” e Movimento Migranti e Rifugiati di Caserta – Osservatorio Solidarietà – ADIF Associazione Diritti e Frontiere – Associazione Laudato Si’ – Casa della carità – Ospiti in arrivo – Progetto Melting Pot Europa – Coalizione Civica Padova – Campagna LasciateCIEntrare – Associazione Soomaaliya Onlus – Gruppo Educhiamoci alla Pace di Bari – Giuristi Democratici – Centro Astalli – GLR Bari (Gruppo lavoro rifugiati) – Camelot – Green Italia – Asilo in Europa – Associazione OPTI’ POBA’ – Fondazione Benvenuti in Italia – Hayat Onlus – Passwork impresa sociale scs Onlus – Januaforum APS – Unica Terra, Ass. di Volontariato Onlus – EquaMente – Ass. Culturale e di Solidarietà – Ass. culturale “Le Seppie” – Ass. culturale Lottodognimese Padova – Concord Italia – Oxfam Italia – Medici Senza Frontiere Italia – GiulioSiamoNoi – Ass. Culturale eralavò – Agedo Puglia sez. Bari – Refugees Welcome Italia Onlus – Associazione per la Pace (nazionale) –  Ass. di promozione sociale Pace e Convivenza di Sesto Calende – Collectif Ganges Hospitalité – Ass. Cenci casa-laboratorio – Missionari Comboniani Palermo – Coordinamento “Non solo asilo” – Ass. Rosa Bianca – Solidaritat Ubaye – Federazione Italiana Comunità Terapeutiche FICT  – Legambiente – Sinistra Italiana – Partito della Rifondazione Comunista (S.E) – Ass. di volontariato Ohana – International Support Human Rights – Ass. Orizzonti Il Futuro Insieme – C.N.G.E.I. Sezione di Velletri – Lunaria – Ass.interculturale GRAMMELOT – Terzo Millennio, Laboratorio Sociale Salentino –  MoVI Movimento di Volontariato Italiano – Rete Radié Resch – Libertà e Giustizia Rimini – IFE Italia – Diem25 DSC Genova – Il Manifesto di Londra –  Associazione Carta di Roma – PrendiParte – Como senza frontiere – Associazione noi Donne in rete per la Rivoluzione gentile – SISUS-Società Italiana Scienze Umane e Sociali – Associazione Alisso ONLUS – PAceLAvoroDEmocrazia – Associazione legalità bene comune – Rafiki-Pediatri per l’Africa – Gus Gruppo Umana Solidarietà – Centro italiano per la pace in Medio Oriente (Cipmo) – Associazione Le Ali di Frida – Coordinamento Democrazia Costituzionale Rimini – Aide aux Réfugiés en Région Vaisonnaise – Solidarité Tattes – Movimento demA – Enti Locali Rete comuni solidali – Assotziu Consumadoris Sardigna Onlus – Libera – Associazione L’Altra Liguria –  Volonteurope – Osservatorio Migranti Basilicata – Antenne Migranti – Prima le persone – Mani tese – Cipsi – Arte Migrante Acireale – Consorzio Farsi Prossimo – HumanRights360 – Associazione Cittadini del Mondo – Alianza por la Solidaridad – Cooperativa Sociale K-PAX – Refugees Welcome Germany – Associazione femminile La Tela – New Europeans – L’Uomo e il Legno – European Alternatives – Cittadinanzattiva Onlus – Univ Parma – Migr/Azioni – Comune di Canicattini Bagni  – KOPIN – Mondragone Bene Comune

Persone:  Elly Schlein (MEP Italy), Andrea Segre (director), Alessandra Ballerini (lawyer), Valerio Mastandrea (actor), Alessandro Bergonzoni (autor&actor),Florent Marcellesi (MEP Spain), Guillaume Balas (MEP France), Martin Schirdewan (MEP Germany), Curzio Maltese (MEP Italy), Dimitrios Papadimoulis (MEP Greece), Ernest Urtasun (MEP Spain), Georgi Pirinski (MEP Bulgaria), Eva Joly (MEP France), Sergio Cofferati (MEP Italy), Terry Reintke (MEP Germany), Barbara Spinelli (MEP Italy), Ska Keller (MEP Germany), Udo Bullmann (MEP Germany), GiusiNicolini (politician), Eleonora Forenza (MEP Italy), Monica Frassoni (politician), Emiliano Rubbi (producer), Malin Bjoerk (MEP Sweden), Cécile Kyenge (MEP, Italy), Cornelia Ernst (MEP Germany), Birgit Sippel (MEP Germany), Beatrice Brignone (politician), Andrea Maestri (politician), Luca Pastorino (MP Italy), Nicola Fratoianni (MP Italy), Erasmo Palazzotto (MP Italy), Mercedes Bresso (MEP Italy), Renata Briano (MEP Italy), Brando Benifei (MEP Italy), Pina Picierno ( MEP Italy), Andrea Cozzolino (MEP Italy), Patrizia Toia (MEP Italy), Silvia Costa (MEP Italy), Elena Gentile (MEP Italy)

Como senza frontiere

[aderiscono alle rete Como senza frontiere: Aifo Como, Anpi Monguzzo, Anpi provinciale Como, Arci Como, Arci-ecoinformazioni, Associazione artistica Teatro Orizzonti inclinati, Associazione Culturale Territori-Natura Arte Cultura, Associazione Par Tüc, Associazione Luminanda, Casa d’Arte asd Unione Sportiva Acli, Cgil Como, Comitato comasco antifascista, Comitato Como Possibile Margherita Hack, Como accoglie, Cooperativa Garabombo, Coordinamento comasco per la Pace, Coordinamento comasco contro l’omofobia, Donne in nero Como, Emergency Como, Giovani comunisti Como, I Bambini di Ornella, Il baule dei suoni, La prossima Como, L’altra Europa Como, L’isola che c’è, Libera Como, Medici con l’Africa Como, Missionari comboniani di Como e Venegono, Potere al popolo Como e provincia, Prc/Se provinciale Como, Scuola di italiano di Rebbio, Sinistra Italiana Como, Sprofondo, Unione degli studenti Como, Volontari della Parrocchia di Rebbio]

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , | 1 commento

27 giugno/ Le barchette della solidarietà europea salpano da piazza Vittoria

Prepariamo e portiamo le nostre barchette di carta a Como in piazza Vittoria e lasciamole navigare nel prato sottostante la statua di Garibaldi. Facciamolo ognuno quando preferisce nella giornata di mercoledì 27 giugno. Como senza frontiere aderisce all’iniziativa di mobilitazione Solidarietà europea. Il 27 giugno gli attivisti e le attiviste delle diverse organizzazioni aderenti alla rete, cittadini e cittadine,  lasceranno  a Como (come accade in tutt’Europa)  in piazza della Pace (già nota come piazza Vittoria), nel prato ai piedi della statua di Garibaldi, barchette di carta, simbolo del diritto dei migranti a essere accolti in Europa, per ottenere il concreto impegno dell’Europa a dare sostanza al principio di solidarietà che è fondamento dell’Unione e della nostra cultura, a cambiare il Regolamento di Dublino nella direzione già indicata dal Parlamento europeo e di aprire vie legali e sicure per l’accesso in tutti i Paesi Ue.  Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 1 commento

27 giugno/ Mobilitazione “Solidarietà europea”: i governi facciano la propria parte per l’accoglienza!

Siamo ad un momento estremamente critico per l’Unione europea, che si sta spaccando sul tema migratorio. Non possiamo stare a guardare mentre gli egoismi nazionali calpestano quel principio di solidarietà che sta a fondamento dei Trattati. Giovedì il Consiglio europeo dovrebbe discutere e decidere su immigrazione e Dublino, ma dalle notizie che stanno circolando pare che decideranno ancora una volta di non decidere, senza capire che è proprio questa inerzia ad aver spalancato le porte al rigurgito nazionalista e fascista in molti dei nostri Paesi. Rischiamo di perdere l’occasione storica di cambiare l’ingiusto Regolamento di Dublino nella direzione già tracciata dal Parlamento europeo. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

“Nazitalia”: il fascioleghismo genera mostri

Dichiarazioni aggressive, omofobe e razziste,  minacce non troppo velate a personalità o gruppi vulnerabili, pareri gratuiti su questioni che esulano dal suo ambito di competenza, pubblica adozione di simbologie di estrema destra: da poco nominato Ministro degli interni, il leader della nuova Lega ultranazionalista – è certamente in grado di mantenere alta l’attenzione nei suoi confronti e presentarsi come uomo forte (forse l’unico) di un governo nel quale, in principio, rappresentava i vincitori di minoranza. Sullo sfondo, intanto, c’è il vasto, complesso e a tratti inquietante retroscena dei fascismi contemporanei che, complici la crisi europea e una prolungata e colpevole disattenzione politica e civile, aspettavano il momento propizio per uscire allo scoperto.

View original post 1.087 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Destre eversive contro Berizzi e il Gloria

Stupisce che la destra eversiva non abbia ancora preso atto di essere al governo e continui a praticare provocazioni che meglio si comprenderebbero in formazioni che non hanno altro potere se non quello dell’inveire contro chi le disprezza. Infatti seguendo un copione che si ripete tutte le volte che Nazitalia di Paolo Berizzi viene presentato, non è mancato nella notte tra il 21 e il 22, intorno all’una di notte, il solito messaggio farneticante contro il giornalista di Repubblica reo di aver pubblicato un’inchiesta che evidenza le carattereristiche del fascioleghismo e contro chi promuove la cultura della libertà e della democrazia. La pronta azione dei Carabinieri e della Polizia ha tempestivamente rimosso lo striscione posto all’esterno dello Spazio Gloria. Si dimostra comunque la positività e l’importanza dell’azione del giornalista Paolo Berizzi e l’essenziale ruolo dello Spazio Gloria aperto a tutte le voci della cultura e delle democrazia e quindi naturalmente inviso…

View original post 5 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

ecoinformazioni on air/ Razzisti inumani

Il servizio di Gianpaolo Rosso per l’edizione delle 19,45 del 21 giugno di radio popolare. [ascolta il podcast]. «Roberto Bernasconi, il direttore della Caritas di Como, non è un estremista e preferisce toni concilianti anche per denunciare le istituzioni colpevoli di non fare ciò che è necessario o di ostacolare la solidarietà.

Ma quando è troppo è troppo e vista la campagna di Salvini contro i diritti e l’idea di schedare i Rom intervistato da Davide Cantoni direttore di Comozero ha detto chiaro e tondo «Mi fa ribrezzo, allontanerei queste persone dal genere umano. Ho paura per la Chiesa e per il nostro Paese». Parole chiare a cui Salvini ha replicato dicendo che gli vuole bene lo stesso mentre gli scudieri della Lega sui social hanno opposto insulti e fango razzista. Dalla parte della Caritas, del suo direttore e della civiltà tutte le voci della Como solidale con…

View original post 19 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

L’Arci con Roberto Bernasconi per restare umani

«L’Arci ringrazia ed è pienamente solidale con Roberto Bernasconi, direttore della Caritas diocesana comasca, attaccato dagli scudieri di Salvini.

View original post 159 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento