Il Consiglio comunale di Como non condanna lo squadrismo fascista

RIMANIAMO A CASA PER NOI STESSI E PER GLI ALTRI

Non è passata nel Consiglio comunale del 15 gennaio la mozione firmata da Magatti, Lissi, Guarisco e Fanetti che chiedeva di censurare quanto accaduto il 28 novembre contro Como senza frontiere. Bruno Magatti consigliere di Civitas così censura l’accaduto: «Ieri sera, compatti, i consiglieri comunali di maggioranza (con il solo distinguo del sindaco che si è astenuto), a Como, hanno respinto, col loro voto contrario, la mozione che esprimeva, a nome della cittadinanza, riprovazione e condanna per l’incursione skinhead del novembre scorso. Non c’è nulla che possa giustificare quel voto. Nessuno è giustificato, nemmeno chi avesse votato per mera pusillanimità». Altrettanto dura la presa di posizione del Pd comasco affidata alla nota che pubblichiamo integralmente. 

View original post 452 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...