In diecimila a Ventimiglia sulle barchette, con le magliette rosse per aprire le frontiere

La manifestazione Ventimiglia città aperta del 14 luglio è stata bella, partecipata, intensa, animata, variopinta, faticosa (alcuni chilometri sotto il sole), priva di qualsiasi simpatia da parte dell’amministrazione della città, come al solito il grosso dei commercianti ha chiuso schierandosi con la parte più retriva delle città).

View original post 349 altre parole

Annunci
Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

14 luglio/ Como senza frontiere alla Manifestazione internazionale Ventimiglia città aperta

Como senza frontiere aderisce, partecipa ed invita a partecipare alla manifestazione Ventimiglia città aperta che si terrà sabato 14 luglio dalle 14. Fin dalla sua fondazione, la nostra rete ha stretto ottimi rapporti con le realtà che operano nella cittadina ligure per promuovere giustizia, dignità e umanità. Siamo felici di poter far coincidere l’ennesima visita a Ventimiglia con una manifestazione internazionale che rivendicherà i temi a noi cari. Csf sta organizzando la partecipazione: chi ha posti disponibili nella propria auto o chiede opportunità per raggiungere Ventimiglia contatti Csf comosenzafrontiere@gmail.com. Nel seguito il documento che indice la manifestazione. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Como accoglie offre casa ai turisti di Casa Pound

La situazione delle persone costrette a dormire in strada dall’incapacità e dalla mancanza di volontà delle istituzioni comasche perdura con piena soddisfazione del Comune di Como e diventano sempre più frequenti le intimidazioni contro i volontarie  le volontarie che cercano di limitare il degrado civile delle istituzioni dando assistenza umana ai senza dimora all’esterno dell’ex chiesa San Francesco. In questa situazione Como accoglie trova ancora la forza e il coraggio di cercare di educare la popolazione usando il registro della satira e cercando di spiegare a Casa Pound cosa vuol dire non avere casa. 

View original post

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Un ostello a San Francesco

Negli stessi giorni in cui nel Mediterraneo i disperati muoiono atrocemente a centinaia, vediamo a Como comparire i manifesti di Casa Pound che se la prendono con i poveri di San Francesco. Troppo ben trattati, troppo aiutati, a discapito delle mostre sul design che si tengono all’interno del complesso. Colpisce il tono strafottente, goliardico, che ricorda in forma fossile l’ironia spavalda delle squadracce fasciste, ma anche la tranquillità impudente di chi si sente ormai protetto dalla repubblica Di Maio-Salvini. Dove ci porterà questo insulto ai morti e ai poveri, questa incapacità di valutare la proporzione e l’ordine di quel che accade nel mondo? Dove ci porterà quest’odio infantile e lugubre?

Però in quei manifesti un’idea buona c’è: trasformare il complesso di San Francesco davvero in un ostello, aprendo anche l’interno alla solidarietà dei cittadini verso i poveri di qualunque parte del mondo. E le mostre sul design? Un’altra volta, altrove…

View original post 6 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

1 luglio/ A Camerlata la festa si fa strada

Domenica 1 Luglio le associazioni del quartiere si presenteranno al territorio nella “Camerlata Summer Night”, tra street food, spettacoli e balli di gruppo. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , | 1 commento

Con l’attivismo sociale e la buona politica nessuno è straniero

Nell’auditorium della Parrocchia e non nella sede comunale, indisponibile per l’iniziativa, si è svolto, il 28 giugno sera, l’incontro Nessuno è straniero organizzato e moderato da Ferruccio Cotta, consigliere comunale di opposizione di Bulgarograsso e consigliere provinciale. Le tre intense relazioni svolte da Celeste Grossi (Arci e Como senza frontiere), Aurora Longo (Consigliera comunale a Cermenate) e don Giusto della Valle, intramezzate dalle considerazioni di Cotta e da molti interventi del folto pubblico che ha riempito la sala, hanno offerto letture delle cause dell’errata percezione degli effetti del fenomeno migratorio nel nostro paese, indicazioni su come trasformarlo da problema in risorsa, spunti per un ruolo più incisivo dei piccoli comuni per assicurare inclusione sociale e così sicurezza e diritti umani insieme, analisi delle diverse forme di esclusione e sulla necessità di operare perché nessuno venga emarginato dalla comunità e privato di diritti, analisi del contesto internazionale, delle terribili situazioni in diversi…

View original post 78 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Le 500 barche della solidarietà al sicuro

La pilotina di Csf ha guidato in un porto sicuro, nella notte tra il 27 e 28 giugno, le 500 barche di Como senza frontiere che hanno navigato nel mare d’erba sotto la statua di Garibaldi in piazza della Pace (già nota come piazza Vittoria). Attiviste e attivisti di Csf hanno partecipato nella notte al recuperò delle imbarcazioni frutto della creatività e della solidarietà di tante e tanti.  Purtroppo non è accaduto lo stesso per tante e tanti migranti costretti a soffrire e a morire dalle tempeste dell’intolleranza, della xenofobia e del razzismo particolarmente violente ora nel governo italiano che hanno trasformato il Mediterraneo in un cimitero marino. Ma Csf non smetterà di lottare per #European solidarity.

View original post

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

ecoinformazioni on air/ Mare nostrum: 500 barche a Como

Il servizio di Gianpaolo Rosso nell’edizione delle 19,45 di Metroregione di Radio popolare del 27 giugno. «La prima barca c’era già alle 6,30 stamattina in piazza della Pace a Como,  poi sono arrivate quelle dell’Arci. Alle 12 era già flotta con le barchette della solidarietà delle Donne in nero, dell’Auser e di tanti cittadini e cittadine e sono arrivate quelle più piccole in assoluto fatte da tre ragazze che arrivate in piazza Vittoria, hanno visto il mare di erba verde ai piedi della statua di Garibaldi punteggiato di imbarcazioni della solidarietà, e hanno deciso di partecipare utilizzando per la barchetta i biglietti dell’autobus.  #EuropeanSolidarity

View original post 75 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Piazza della Pace/ Partono i bastimenti

Già attive nel mare verde di piazza della Pace (già nota come piazza Vittoria) le barchette di Csf. La prima, battente bandiera civiltà europea, solidarietà, umanità è arrivata all’alba, poco dopo l’hanno raggiunta altre due, quelle dell’otium opposto al negotium, quelle della cultura e della buona politica. Presto ne arriveranno molte altre per la mobilitazione  #EuropeanSolidarity di Como senza frontiere. Sono bandiere italiane e plaudono alla decisione della Guardia costiera di ignorare i diktat dei razzisti al governo e dare soccorso sempre e comunque ai naufraghi, ma non sono le barchette di chi considera criminali i soccorritori e carne da macello per fini elettorali chi chiede solo di vivere. Sono le navi che ci ricordano quando noi italiani – migranti economici – abbiamo percorso il mondo per costruirci un avvenire migliore, sono le navi delle ong eroicamente impegnate a diminuire gli effetti nefasti delle politiche dei governi che hanno trasformato il…

View original post 61 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

27 giugno/ A Como per #EuropeanSolidarity le barchette di carta di Csf

#EuropeanSolidarity, il 27 giugno una grande mobilitazione europea per chiedere ai governi di fare la propria parte sull’accoglienza, cambiare il Regolamento di Dublino e aprire vie legali e sicure d’accesso all’Unione.. A Como la mobilitazione è sostenuta da Como senza frontiere che invita a preparare e portare le barchette di carta in piazza Vittoria e lasciarle navigare nel prato sottostante la statua di Garibaldi. Ognuno/a  lo farà quando preferisce nella giornata di mercoledì 27 giugno. Info: www.europeansolidarity.eu.

Scarica il volantino

Scarica la barchetta

L’indicazione europea è privilegiare le 18 come ora nella quale lasciare le barchette. A Como saranno lasciate nel corso dell’intera giornata del 27 giugno.

#EuropeanSolidarity, il 27 giugno una grande mobilitazione europea per chiedere ai governi di fare la propria parte sull’accoglienza, cambiare il Regolamento di Dublino e aprire vie legali e sicure d’accesso all’Unione.

È l’iniziativa lanciata da una rete di Ong, organizzazioni europee e personalità attive sui temi dei diritti civili, dell’accoglienza e dell’integrazione, per chiedere ai governi Ue, che prenderanno parte al Consiglio europeo del prossimo 28 giugno, di abbandonare gli egoismi nazionali, modificare il regolamento di Dublino e dare finalmente sostanza al principio di solidarietà su cui è fondata l’Unione europea.

Chiedere asilo in Europa è un diritto, ma regole e politiche ingiuste continuano a far pagare a chi cerca rifugio l’incapacità dei Governi di affrontare sfide comuni con risposte comuni, come successo alle 629 persone bloccate in mare sull’Aquarius– si legge nell’appello che invita alla mobilitazione dei cittadini europei il 27 giugno -. La battaglia per la solidarietà europea non si fa sulla pelle delle persone in mare ma cambiando le regole sbagliate come il Regolamento di Dublino, che lasciano le maggiori responsabilità sui Paesi di Confine. Il Parlamento europeo ha già votato a larga maggioranza per superare l’ingiusto criterio del ‘primo Paese di accesso’e sostituirlo con un sistema di ricollocamento automatico che valorizza i legami significativi dei richiedenti e impone a tutti i Paesi di fare la propria parte”.

Ai cittadini europei che prenderanno parte alla mobilitazione verrà chiesto di mandare email e tweet ai Capi di Stato e di governo, e di riempire le piazze europee di barchette di carta per chiedere a tutti i Governi, che si riuniscono l’indomani al Consiglio europeo, di fare la propria parte sull’accoglienza. Un simbolo ancor più denso di significato dopo la vicenda Aquarius che ha infiammato il dibattito europeo.

Gli hashtag della mobilitazione sono #EuropeanSolidarity e #changeDublin.

Per prendere parte alla mobilitazione basterà collegarsi al sito web della campagnawww.europeansolidarity.eu, attraverso il quale gli aderenti alla mobilitazione potranno indicare la piazza europea dove portare la propria barchetta il 27 giugno, inviare i messaggi ai propri capi di governo e ricevere informazioni logistiche sulla mobilitazione.

A Como l’iniziativa è animata dalla rete  Como senza frantiere. Prepariamo e portiamo le nostre barchette di carta a Como in piazza Vittoria e lasciamole navigare nel prato sottostante la statua di Garibaldi. Facciamolo ognuno quando preferisce nella giornata di mercoledì 27 giugno. Como senza frontiere aderisce all’iniziativa di mobilitazioneSolidarietà europea. Il 27 giugno gli attivisti e le attiviste delle diverse organizzazioni aderenti alla rete, cittadini e cittadine,  lasceranno  a Como (come accade in tutt’Europa)  in piazza della Pace (già nota come piazza Vittoria), nel prato ai piedi della statua di Garibaldi, barchette di carta, simbolo del diritto dei migranti a essere accolti in Europa, per ottenere il concreto impegno dell’Europa a dare sostanza al principio di solidarietà che è fondamento dell’Unione e della nostra cultura, a cambiare il Regolamento di Dublino nella direzione già indicata dal Parlamento europeo e di aprire vie legali e sicure per l’accesso in tutti i Paesi Ue. 

Partecipa a Como e diffondi l’evento facebook 

Tutorial per fare le barchette

Un’altra Europa c’è già, un’Europa che accoglie, aperta e solidale – concludono i promotori della mobilitazione nell’appello –il 27 giugno facciamola vedere”.

La campagna è promossa da:

Organizzazioni: Save the children – Oxfam – Amnesty International Italia – Emergency Onlus – CGIL Nazionale – ARCI nazionale – Tavolo Nazionale Asilo – ASGI – Forum per cambiare l’Ordine delle Cose – Zalab – Train of hope (Wien) – Mediterranean Hope (Programma Rifugiati e Migranti della FCEI) – Comunità di Sant’Egidio – Baobab Experience – ProActiva Open Arms – Caritas Italiana – ACLI nazionale – A buon diritto – EP Progressive Caucus – CIAC ONLUS – Intersos – CIR – MEDU (Medici per i diritti umani) – Fondazione Migrantes – Diaconia Valdese – Rete nazionale Europasilo – I.C.S.(Consorzio Italiano di Solidarietà) – Possibile – Coalizione civica Bologna – GVC – Fondazione Finanza etica – Comitato Giustizia e verità per i nuovi Desaparecidos – Casa dei diritti sociali – ARCS – AOI – Centro sociale “Ex Canapificio” e Movimento Migranti e Rifugiati di Caserta – Osservatorio Solidarietà – ADIF Associazione Diritti e Frontiere – Associazione Laudato Si’ – Casa della carità – Ospiti in arrivo – Progetto Melting Pot Europa – Coalizione Civica Padova – Campagna LasciateCIEntrare – Associazione Soomaaliya Onlus – Gruppo Educhiamoci alla Pace di Bari – Giuristi Democratici – Centro Astalli – GLR Bari (Gruppo lavoro rifugiati) – Camelot – Green Italia – Asilo in Europa – Associazione OPTI’ POBA’ – Fondazione Benvenuti in Italia – Hayat Onlus – Passwork impresa sociale scs Onlus – Januaforum APS – Unica Terra, Ass. di Volontariato Onlus – EquaMente – Ass. Culturale e di Solidarietà – Ass. culturale “Le Seppie” – Ass. culturale Lottodognimese Padova – Concord Italia – Oxfam Italia – Medici Senza Frontiere Italia – GiulioSiamoNoi – Ass. Culturale eralavò – Agedo Puglia sez. Bari – Refugees Welcome Italia Onlus – Associazione per la Pace (nazionale) –  Ass. di promozione sociale Pace e Convivenza di Sesto Calende – Collectif Ganges Hospitalité – Ass. Cenci casa-laboratorio – Missionari Comboniani Palermo – Coordinamento “Non solo asilo” – Ass. Rosa Bianca – Solidaritat Ubaye – Federazione Italiana Comunità Terapeutiche FICT  – Legambiente – Sinistra Italiana – Partito della Rifondazione Comunista (S.E) – Ass. di volontariato Ohana – International Support Human Rights – Ass. Orizzonti Il Futuro Insieme – C.N.G.E.I. Sezione di Velletri – Lunaria – Ass.interculturale GRAMMELOT – Terzo Millennio, Laboratorio Sociale Salentino –  MoVI Movimento di Volontariato Italiano – Rete Radié Resch – Libertà e Giustizia Rimini – IFE Italia – Diem25 DSC Genova – Il Manifesto di Londra –  Associazione Carta di Roma – PrendiParte – Como senza frontiere – Associazione noi Donne in rete per la Rivoluzione gentile – SISUS-Società Italiana Scienze Umane e Sociali – Associazione Alisso ONLUS – PAceLAvoroDEmocrazia – Associazione legalità bene comune – Rafiki-Pediatri per l’Africa – Gus Gruppo Umana Solidarietà – Centro italiano per la pace in Medio Oriente (Cipmo) – Associazione Le Ali di Frida – Coordinamento Democrazia Costituzionale Rimini – Aide aux Réfugiés en Région Vaisonnaise – Solidarité Tattes – Movimento demA – Enti Locali Rete comuni solidali – Assotziu Consumadoris Sardigna Onlus – Libera – Associazione L’Altra Liguria –  Volonteurope – Osservatorio Migranti Basilicata – Antenne Migranti – Prima le persone – Mani tese – Cipsi – Arte Migrante Acireale – Consorzio Farsi Prossimo – HumanRights360 – Associazione Cittadini del Mondo – Alianza por la Solidaridad – Cooperativa Sociale K-PAX – Refugees Welcome Germany – Associazione femminile La Tela – New Europeans – L’Uomo e il Legno – European Alternatives – Cittadinanzattiva Onlus – Univ Parma – Migr/Azioni – Comune di Canicattini Bagni  – KOPIN – Mondragone Bene Comune

Persone:  Elly Schlein (MEP Italy), Andrea Segre (director), Alessandra Ballerini (lawyer), Valerio Mastandrea (actor), Alessandro Bergonzoni (autor&actor),Florent Marcellesi (MEP Spain), Guillaume Balas (MEP France), Martin Schirdewan (MEP Germany), Curzio Maltese (MEP Italy), Dimitrios Papadimoulis (MEP Greece), Ernest Urtasun (MEP Spain), Georgi Pirinski (MEP Bulgaria), Eva Joly (MEP France), Sergio Cofferati (MEP Italy), Terry Reintke (MEP Germany), Barbara Spinelli (MEP Italy), Ska Keller (MEP Germany), Udo Bullmann (MEP Germany), GiusiNicolini (politician), Eleonora Forenza (MEP Italy), Monica Frassoni (politician), Emiliano Rubbi (producer), Malin Bjoerk (MEP Sweden), Cécile Kyenge (MEP, Italy), Cornelia Ernst (MEP Germany), Birgit Sippel (MEP Germany), Beatrice Brignone (politician), Andrea Maestri (politician), Luca Pastorino (MP Italy), Nicola Fratoianni (MP Italy), Erasmo Palazzotto (MP Italy), Mercedes Bresso (MEP Italy), Renata Briano (MEP Italy), Brando Benifei (MEP Italy), Pina Picierno ( MEP Italy), Andrea Cozzolino (MEP Italy), Patrizia Toia (MEP Italy), Silvia Costa (MEP Italy), Elena Gentile (MEP Italy)

Como senza frontiere

[aderiscono alle rete Como senza frontiere: Aifo Como, Anpi Monguzzo, Anpi provinciale Como, Arci Como, Arci-ecoinformazioni, Associazione artistica Teatro Orizzonti inclinati, Associazione Culturale Territori-Natura Arte Cultura, Associazione Par Tüc, Associazione Luminanda, Casa d’Arte asd Unione Sportiva Acli, Cgil Como, Comitato comasco antifascista, Comitato Como Possibile Margherita Hack, Como accoglie, Cooperativa Garabombo, Coordinamento comasco per la Pace, Coordinamento comasco contro l’omofobia, Donne in nero Como, Emergency Como, Giovani comunisti Como, I Bambini di Ornella, Il baule dei suoni, La prossima Como, L’altra Europa Como, L’isola che c’è, Libera Como, Medici con l’Africa Como, Missionari comboniani di Como e Venegono, Potere al popolo Como e provincia, Prc/Se provinciale Como, Scuola di italiano di Rebbio, Sinistra Italiana Como, Sprofondo, Unione degli studenti Como, Volontari della Parrocchia di Rebbio]

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , | 1 commento

27 giugno/ Le barchette della solidarietà europea salpano da piazza Vittoria

Prepariamo e portiamo le nostre barchette di carta a Como in piazza Vittoria e lasciamole navigare nel prato sottostante la statua di Garibaldi. Facciamolo ognuno quando preferisce nella giornata di mercoledì 27 giugno. Como senza frontiere aderisce all’iniziativa di mobilitazione Solidarietà europea. Il 27 giugno gli attivisti e le attiviste delle diverse organizzazioni aderenti alla rete, cittadini e cittadine,  lasceranno  a Como (come accade in tutt’Europa)  in piazza della Pace (già nota come piazza Vittoria), nel prato ai piedi della statua di Garibaldi, barchette di carta, simbolo del diritto dei migranti a essere accolti in Europa, per ottenere il concreto impegno dell’Europa a dare sostanza al principio di solidarietà che è fondamento dell’Unione e della nostra cultura, a cambiare il Regolamento di Dublino nella direzione già indicata dal Parlamento europeo e di aprire vie legali e sicure per l’accesso in tutti i Paesi Ue.  Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 1 commento

27 giugno/ Mobilitazione “Solidarietà europea”: i governi facciano la propria parte per l’accoglienza!

Siamo ad un momento estremamente critico per l’Unione europea, che si sta spaccando sul tema migratorio. Non possiamo stare a guardare mentre gli egoismi nazionali calpestano quel principio di solidarietà che sta a fondamento dei Trattati. Giovedì il Consiglio europeo dovrebbe discutere e decidere su immigrazione e Dublino, ma dalle notizie che stanno circolando pare che decideranno ancora una volta di non decidere, senza capire che è proprio questa inerzia ad aver spalancato le porte al rigurgito nazionalista e fascista in molti dei nostri Paesi. Rischiamo di perdere l’occasione storica di cambiare l’ingiusto Regolamento di Dublino nella direzione già tracciata dal Parlamento europeo. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

“Nazitalia”: il fascioleghismo genera mostri

Dichiarazioni aggressive, omofobe e razziste,  minacce non troppo velate a personalità o gruppi vulnerabili, pareri gratuiti su questioni che esulano dal suo ambito di competenza, pubblica adozione di simbologie di estrema destra: da poco nominato Ministro degli interni, il leader della nuova Lega ultranazionalista – è certamente in grado di mantenere alta l’attenzione nei suoi confronti e presentarsi come uomo forte (forse l’unico) di un governo nel quale, in principio, rappresentava i vincitori di minoranza. Sullo sfondo, intanto, c’è il vasto, complesso e a tratti inquietante retroscena dei fascismi contemporanei che, complici la crisi europea e una prolungata e colpevole disattenzione politica e civile, aspettavano il momento propizio per uscire allo scoperto.

View original post 1.087 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Destre eversive contro Berizzi e il Gloria

Stupisce che la destra eversiva non abbia ancora preso atto di essere al governo e continui a praticare provocazioni che meglio si comprenderebbero in formazioni che non hanno altro potere se non quello dell’inveire contro chi le disprezza. Infatti seguendo un copione che si ripete tutte le volte che Nazitalia di Paolo Berizzi viene presentato, non è mancato nella notte tra il 21 e il 22, intorno all’una di notte, il solito messaggio farneticante contro il giornalista di Repubblica reo di aver pubblicato un’inchiesta che evidenza le carattereristiche del fascioleghismo e contro chi promuove la cultura della libertà e della democrazia. La pronta azione dei Carabinieri e della Polizia ha tempestivamente rimosso lo striscione posto all’esterno dello Spazio Gloria. Si dimostra comunque la positività e l’importanza dell’azione del giornalista Paolo Berizzi e l’essenziale ruolo dello Spazio Gloria aperto a tutte le voci della cultura e delle democrazia e quindi naturalmente inviso…

View original post 5 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

ecoinformazioni on air/ Razzisti inumani

Il servizio di Gianpaolo Rosso per l’edizione delle 19,45 del 21 giugno di radio popolare. [ascolta il podcast]. «Roberto Bernasconi, il direttore della Caritas di Como, non è un estremista e preferisce toni concilianti anche per denunciare le istituzioni colpevoli di non fare ciò che è necessario o di ostacolare la solidarietà.

Ma quando è troppo è troppo e vista la campagna di Salvini contro i diritti e l’idea di schedare i Rom intervistato da Davide Cantoni direttore di Comozero ha detto chiaro e tondo «Mi fa ribrezzo, allontanerei queste persone dal genere umano. Ho paura per la Chiesa e per il nostro Paese». Parole chiare a cui Salvini ha replicato dicendo che gli vuole bene lo stesso mentre gli scudieri della Lega sui social hanno opposto insulti e fango razzista. Dalla parte della Caritas, del suo direttore e della civiltà tutte le voci della Como solidale con…

View original post 19 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

L’Arci con Roberto Bernasconi per restare umani

«L’Arci ringrazia ed è pienamente solidale con Roberto Bernasconi, direttore della Caritas diocesana comasca, attaccato dagli scudieri di Salvini.

View original post 159 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

La solidarietà di Como senza frontiere a Roberto Bernasconi

Roberto Bernasconi, direttore della Caritas diocesana di Como, nei suoi «pensieri personali» condivisi «a titolo personale», esprime tutto il suo stupore e più ancora il suo «ribrezzo» per le politiche razziste portate avanti dal nuovo ministro degli Interni, Matteo Salvini. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Il Sistema Asilo in Europa – Como senza frontiere al Forum di Bardonecchia

Si è svolto a Bardonecchia il 17 giugno 2018 il Forum internazionale sulla riforma del Sistema Asilo in Europa: accoglienza, solidarietà e libera circolazione. Tanta partecipazione da diverse città d’Italia (Firenze, Caserta, Milano, Torino, Verona, Brescia, Como, Roma, Bologna, Bolzano, Trieste, Roma) e Francia (una ventina di delegati di varie associazioni), oltre a 3 sindaci italiani e 3 francesi. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Un’ora per la pace a Como

Promossa dal Tavolo Interfedi di Como si è svolta nella serata di martedì 19 giugno l’iniziativa dedicata a Un’ora per la pace: un piccolo segno di impegno per «camminare – come hanno scritto gli organizzatori – verso la Pace con tutti i popoli che soffrono a causa della guerra».

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

22 giugno/ Presentazione di “Nazitalia. Viaggio in un Paese che si è riscoperto fascista”

3 NAZITALIA BLOG Il 4 marzo ha vinto un centrodestra a guida leghista, grazie anche ai voti neofascisti. In questo libro, che corona quindici anni di inchieste, forte dei retroscena inediti sulla svolta a destra della Lega e dei racconti di un esponente di Forza Nuova, Berizzi fotografa in maniera vivida un Paese che si è riscoperto fascista, o forse sotto sotto non ha mai smesso di esserlo.

View original post 369 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Video/ Il “Rapporto fuori campo” di Medici senza frontiere/ A Como il 18 giugno

Sono questi i giorni nei quali il progetto xenofobo del governo della Lega giustamente viene svelato come fascista dai responsabili delle ong paradossalmente accusate di essere cause del problema essendo nella realtà unica sponda di umanità che fa l’impossibile per contrastare la strage in corso nel Mediterraneo. È quindi particolarmente opportuna l’iniziativa di Como accoglie che presenterà il 18 giugno il Rapporto di Msf Fuoricampo.

View original post 93 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

19 giugno/ Un’ora per la pace

4 COMO SENZA FRONTIERE LOGO

 

La rete Como senza frontiere aderisce all’iniziativa “Un’ora per la pace”, promossa dal Tavolo interfedi di Como per le 20,45 di martedì 19 giugno al Broletto in piazza Duomo. 

View original post 45 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Anche Como senza frontiere a Bardonecchia per cambiare l’ordine delle cose

Sabato 16 e domenica 17 giugno 2018, a Bardonecchia si terrà il Forum Internazionale sulla riforma del sistema asilo in Europa che tratterà di: accoglienza, solidarietà e libera circolazione delle persone. La rete Como senza frontiere ha aderito al Forum per cambiare l’ordine delle cose, che è tra gli organizzatori, insieme ai sindaci di Bardonecchia, Oulx e Briançon. Saremo presenti entrambi i giorni per parlare anche della nostra realtà.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

14 giugno/ Assemblea Csf

Giovedì 14 giugno  alle 21 nella “sala stampa” dell’Oratorio di Rebbio in via Lissi 11 a Como si terrà l’assemblea degli aderenti alla rete Como senza frontiere, in proseguimento dell’incontro del 6 giugno u.s.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Aprire i porti, aprire le frontiere, restare umani


Nella tragedia e nella vergogna che segnano la mancata accettazione dell’Aquarius nei porti italiani, è di qualche conforto prendere atto che qualche persona in più alzi la testa e dichiari: «È troppo». Al presidio Aprite i porti, aprite le porte indetto dalla rete Como senza frontiere per le 18 di martedì 12 giugno in piazza Boldoni, erano infatti presenti più di cento persone, nonostante un preavviso inevitabilmente scarso (il caso risaliva ad appena due giorni prima) e nonostante le condizioni metereologiche decisamente avverse. 

View original post 646 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

12 giugno/ “Aprite i porti, aprite le porte”

Como senza frontiere ha indetto e comunicato alla Questura che martedì 12 giugno ci sarà alle 18 il presidio di civiltà “Aprite i porti, aprite le porte”. Già on line su facebook l’evento di Como senza frontiere che tutti sono invitati a condividere

View original post 378 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Impossibile tacere

Abbiamo visto recentemente  Matteo Salvini a Como, circondato da un corteo in calore, un trionfo che non dovete definire “ imperiale”, perché, nonostante la recente conquista di Roma e la frettolosa cancellazione della parola nord dal simbolo elettorale, l’anima leghista continua  a essere francamente razzista anche tra italiani.

View original post 126 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

6 giugno/ Assemblea Csf

Mercoledì 6 giugno  alle 20,45  all’Oratorio di Rebbio in via Lissi 11 a Como si terrà l’assemblea degli aderenti alla rete Como senza frontiere.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Eppur si discute: il consiglio comunale di Como riconosce i problemi di chi vive in strada

La mozione presentata dal gruppo consiliare Svolta Civica (Barbara Minghetti, Vittorio Nessi, Maurizio Traglio), a proposito della situazione di chi vive in strada dopo la fine della cosiddetta “emergenza freddo”, ha avuto almeno un esito – e di non poco conto -: condurre il consiglio comunale di Como a una discussione su questi argomenti, troppo a lungo ignorati o rinviati.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Anteprima video/ “Liberarsi dal mare” dal razzismo dalla violenza che uccide migranti e trasforma il Mare nostrum nel cimitero dei Diritti umani

Presto saranno on line i video dell’intero spettacolo e gli articoli di Sofia Tettamanti, Elisa Bianchi,  studenti del Volta  stagiste nella redazione di Arci-ecoinformazioni che hanno seguito lo spettacolo Liberarsi dal mare messo in scena nel cortile del Liceo Volta da Giuseppe Di Bello e Ornella Marelli alle 19 del 4 giugno. Già disponibile un’anteprima video e una galleria di foto dell’iniziativa.

View original post

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Le frontiere assassine uccidono in mare e sulle Alpi

La XXIV Marcia di Como senza frontiere per i nuovi desaparecidos si è svolta a Como nella piazza della Pace (già nota come piazza della Vittoria) nel pomeriggio del 3 giugno. Le attiviste e gli attivisti hanno manifestato dalle 17 alle 18 portando la foto di una o di un desaparecido vittima delle leggi che trasformano il Mediterraneo e le Alpi in cimiteri per tanti e tante persone che la fortezza Europa condanna a morte certa.

View original post 2.635 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

XXIV marcia per i nuovi desaparecidos

Domenica 3 giugno 2018 dalle ore 17 si svolgerà in piazza Vittoria a Como (nei pressi del monumento a Garibaldi) la XXIV marcia per i nuovi desaparecidos organizzata da Como senza frontiere.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Per cambiare l’ordine delle cose

In data 16 maggio si è svolta a Roma la conferenza stampa del Forum per cambiare l’ordine delle cose, a cui ha aderito anche la rete di Como senza frontiere. Questo Forum è nato il 3 dicembre 2017 con un’assemblea nazionale di oltre 500 persone a Roma e in questi 5 mesi si è allargato coinvolgendo oltre venti associazioni e movimenti di 10 regioni italiane (Piemonte, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Marche, Toscana, Lazio, Campania, Basilicata). All’incontro erano presenti rappresentanti di:  Movimento migranti e rifugiati di Caserta,  Banca Etica, Medici senza Frontiere, Amnesty International, Welcome Europe per un’Europa che accoglie, Baobab di Roma, Ed. Gli Asini,Coordinamento sans papier, Athens Bar Association, Centro Astalli, Forum territoriali di Bolzano, Bologna e Brescia. In collegamento skYpe da Parigi un rappresentante di Les Etats generaux des Migrantes. Nel corso della conferenza stampa sono stati ribaditi i contenuti del manifesto del 3 Dicembre: il Forum non è vuole essere solo un movimento per la difesa dei diritti dei migranti, ma un movimento per cambiare le politiche migratorie nazionali e europee, che oggi producono danni e violazioni allo stato di diritto e al tessuto democratico della nostra società. Cambiare le politiche migratorie significa migliorare le politiche sociali e culturali per tutti noi.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

L’arte dell’accoglienza

Da qualche settimana ormai decine di persone senza una dimora stabile, di provenienza locale o straniera, sono costrette a Como a dormire in strada, in condizioni assolutamente indegne di una città non solo “civile” ma “ricca”. Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Video/ Marcello Carrozzo porta Itaca alla Castellini e al Volta

Certamente i ragazzi e le ragazze che hanno avuto la mattina del 18 maggio l’opportunità di seguire le lezioni alla Castellini prima e poi al Volta di Marcello Carrozzo in città per l’iniziativa Scatti migranti non dimenticheranno facilmente ciò che hanno visto e sentito. Il fotogionalista, invitato a Como da Aifo, Arci ecoinformazioni e Il settimanale della diocesi per l’iniziativa di fotografia sociale condivisa da da Caritas diocesana, Csv Insubria, Centro socio pastorale card. Ferrari, Como senza frontiere, Opera don Guanella, ha coinvolto gli studenti e le studenti di alcune classi che preparati e accompagnati dalle docenti hanno  seguito attivamente l’incontro. al quale ha partecipato anche Gin Angri. con domande e interventi. 

Già on line  sul canale di ecoinformazioni i video di Alessia Rizza e Irene Falzone delll’iniziativa che è stta anche diffusa in streamening sulla pagina fb di ecoinformazioni. [Foto Irene Falzone, ecoinformazioni]

Scatti migranti prosegue alle 19…

View original post 8 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Campo governativo/ Osservatorio giuridico: «Tutte le questioni aperte sono rimaste irrisolte»

L’Osservatorio giuridico per i diritti dei migranti di Como impegnato con molteplici attività per assicurare ai migranti i diritti che la legge dovrebbe garantire e che spesso “consuetudini” e regolamenti sacrificano colpevolmente con gravissimo danno per le persone (minori e adulti), interviene sulle  violenze a un bambino nel Campo governativo di Como di via Regina Teodolinda. Come è noto si tratta di un campo dalla natura ” ibrida” e oscurato al controllo della politica e dei media tanto che le poche notizie che su esso sono disponibili derivano da visite di parlamentari italiani/e o europee che per qualche ora diradano la copertura della segretezza su ciò che in esso accade.

View original post 457 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

13 maggio/ Diritti/ A Barbiana (Rebbio) ci si trova in salute

Domenica 13 maggio dalle 15 alle 18,30, all’Oratorio di Rebbio in via Lissi 11 a Como, ci sarà l’incontro Trovarsi in salute. L’iniziativa è parte della fase sperimentale della Scuola popolare e civica per migranti e nativi che un ampio numero di realtà impegnate per i diritti dei migranti nel territorio comasco sta sviluppando da alcuni mesi. Il primo incontro sul tema del lavoro si è tenuto il 22 aprile è ha visto la partecipazione di più di ottanta persone.

View original post 240 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Eppur si muove: un piccolo passo in consiglio comunale

Un piccolo, piccolissimo passo è stato compiuto nella serata di lunedì 7 maggio in consiglio comunale a Como nella direzione di prendere coscienza dei problemi delle persone costrette a vivere in strada.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , | 1 commento

7 maggio/ Como senza frontiere al Consiglio comunale

Lunedì 7 maggio, alle 20, prima dell’inizio del Consiglio comunale, Como senza frontiere sarà presente in Municipio, insieme ai volontari di Como accoglie, per informare sulla situazione delle molte persone costrette a vivere e a dormire in strada e per consegnare al sindaco l’appello alla città e alla sua amministrazione per la messa in opera di misure utili al miglioramento della situazione.

Tutte e tutti siete invitati a partecipare.

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Csf/ Landriscina può evitare a Como la vergogna dell’indifferenza

dav

Fra poco tutti in strada. Questa la realtà di una delle città piu ricche del Pianeta che non trova neppure la forza di dare un riparo a qualche decina di senza tetto.

View original post 129 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

27 aprile/ Como città aperta o chiusa?

Con la fine del mese di aprile hanno termine le iniziative di parziale accoglienza e assistenza per le persone prive di stabili luoghi di residenza.
La conclusione della cosiddetta “emergenza freddo” non può significare l’ulteriore riduzione dei diritti e l’ulteriore peggioramento delle condizioni di vita. Non si può restare indifferenti di fronte al disagio e alla sofferenza di decine di persone (migranti e italiani senza fissa dimora). Como senza frontiere invita venerdì 27 aprile dalle 17, 30 al presidio di informazione in piazza Volta a Como. Saranno presentate le proposte concrete per affrontare la situazione di chi è costretto a vivere in strada.
Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Scuola civica/ Lavoro migrante

Forse è vero. Forse davvero si può uscire dal circolo vizioso che vorrebbe i migranti destinatari di una perenne alfabetizzatone che pur essendo indispensabile se non si sviluppa a livelli anche superiori li confina ai margini della società senza fornire strumenti adeguati alla cittadinanza attiva per la quale è necessaria una formazione che possa svolgersi anche nelle lingue già loro note per potere trattare temi più complessi necessari per lo sviluppo dell’attivismo sociale e per la contaminazione tra culture. Forse è davvero possibile ciò che l’intuizione di don Giusto della Valle ha proposto con un obbiettivo ambizioso e un miraggio necessario: una Barbiana a Rebbio.

View original post 253 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Il Comune di Como per la Pace non c’è

Si è notata molto l’assenza del Comune di Como all’assemblea del Coordinamento comasco per la Pace del 19 aprile nella sede del Csv Insubria a Como. Il Comune capoluogo infatti, per delega del sindaco Lucini, confermata da Landriscina, presiedeva il sodalizio forte dell’adesione di una trentina di comuni e di una quarantina di associazioni.

View original post 114 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

19 aprile/ Assemblea Csf

Giovedì 19 aprile alle 21 all’Oratorio di Rebbio in via Lissi 11 a Como si terrà l’assemblea degli aderenti alla rete Como senza frontiere.

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

ecoinformazioni 617

Viviamo  in un mondo strano nel quale i criminali sono quelli che soccorrono e non quelli che vendono morte. Siamo in un mondo strano nel quale si dice di bombardare per punire chi usa le armi chimiche. Siamo in un mondo strano nel quale nessuno presenta il conto al magistrato che ha fermato per settimane la nave di Open arms impedendole di salvare vite umane e nessuno propone di incriminarlo per omicidio colposo plurimo.

View original post 102 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

22 aprile/ Rebbio come Barbiana/ Lavoro alla scuola popolare e civica

Dopo la positiva e costruttiva esperienza dell’incontro tra nigeriani dell’11 febbraio scorso a Rebbio, si è sviluppata un’ipotesi di lavoro sulla progettazione di una scuola a carattere civico e popolare per persone migranti e italiane, che favorisca sia l’orientamento alla cittadinanza sia l’incontro tra diverse culture. Domenica 22 aprile, all’oratorio di Rebbio, dalle 15 alle 18.30, avrà luogo il primo appuntamento su migranti e lavoro.

View original post 445 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Senza tetto/ Fare massa critica, elaborare una strategia d’azione concorde

In apertura all’assemblea indetta dalla rete Como senza frontiere ma con l’invito accolto da molte altre realtà non interne alla rete di lunedì 16 aprile al salone Cna, partecipata da una sessantina di persone, il portavoce Fabio Cani ha invitato a fare il punto della situazione riguardante i senza fissa dimora a Como, che in queste  settimane devono misurarsi con una drastica contrazione della disponibilità istituzionale alla loro accoglienza, già insufficiente, nonostante l’impegno mostrato dalle forze dell’attivismo sociale nell’integrarla. La situazione, chiarisce Cani, non costituisce un'”emergenza”, definizione che confligge con la sua strutturalità e che giustifica “interventi spot” sui casi peggiori anziché, come sarebbe opportuno, politiche organiche alle radici del problema. Al tempo stesso, però, nessuno  – al di là del colore politico – può negare l’urgenza di trovare una soluzione e portarla all’attenzione della cittadinanza e delle istituzioni che la rappresentano. La gestione del problema da parte di queste…

View original post 1.123 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

16 aprile/ Assemblea: senza tetto / senza accoglienza

Con la fine della cosiddetta “emergenza freddo”, la città di Como costringe nuovamente alla precarietà assoluta un consistente gruppo di persone – “senza fissa dimora”, italiani o migranti che siano –, evidenziando così l’insufficienza non solo delle strutture di accoglienza del territorio ma anche la debolezza del suo pensiero, della sua capacità di far fronte alle “sfide” della contemporaneità reale.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 3 commenti

ecoinformazioni 615

Eccovi il 615 del nostro settimanale, con l’invito a un appuntamento importante: l’assemblea dei soci del circolo Arci ecoinformazioni, unico padrone della nostra impresa giornalistica. Partecipare è un diritto per i soci, ma la nostra assemblea è aperta a tutti. Parleremo del 2017 che è stato un anno straordinario con la moltiplicazione delle nostre attività e con il risultato di aver aumentato grandemente i nostri lettori e lettrici e contemporaneamente le collaborazioni e gli interventi “esterni” sulle nostre tesate, da sempre per noi preziosi e discuteremo del 2018 che si annuncia altrettanto impegnativo e spumeggiante.

View original post 39 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

2 aprile/ Senza tetto né diritti

Como accoglie rinnova l’appello a partecipare al presidio di lunedì 2 aprile a partire dalle ore 20.30 presso Porta Torre. Como senza frontiere sostiene questa iniziativa.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato | 1 commento

ecoinformazioni 629

629 copertinaAuguriamo una buona estate a tutti i nostri lettori con questo 629e diamo appuntamento con il numero 630 a settembre, mentre il nostro consueto lavoro quotidiano non si fermerà nemmeno di fronte alla sicura “emergenza” caldo che arriverà puntuale come ogni anno.

View original post 84 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

7 luglio/ Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità

36255736_10216224387901894_3451900314267942912_o (1).jpgUna maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità: sabato 7 luglio, indossiamo una maglietta rossa per un’accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà.

View original post 270 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

7 luglio/ Una maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità

36255736_10216224387901894_3451900314267942912_o (1).jpgUna maglietta rossa per fermare l’emorragia di umanità: sabato 7 luglio, indossiamo una maglietta rossa per un’accoglienza capace di coniugare sicurezza e solidarietà.

View original post 270 altre parole

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento